Agrisicilia è l’unica testata presente in Sicilia con taglio esclusivamente regionale e relativa al settore dell’agricoltura e dell’ambiente.

Abbiamo elaborato per tutti voi un nuovo modo di essere un vero “giornale di servizio” mettendo assieme inchieste, approfondimenti, attualità, politica, economia e tecnica agricola regionale.

Agrisicilia è libero, senza condizionamenti politici e ideologici, non sta nè da una parte nè dall’altra, ma ha il solo compito di informare gli attori, grandi o piccoli, dell’agricoltura siciliana.

Agrisicilia puo’ essere ricevuto solo su abbonamento al costo di 33 euro annui. Buona lettura a tutti quanti vorranno seguirci.

Coldiretti Sicilia, Salvina Russo la nuova presidentessa

Salvina Russo, imprenditrice agricola di Enna, 56 anni, sposata e con due figli gestisce un’azienda cerealicola e di piante aromatiche è la neo eletta presidentessa della Coldiretti Sicilia. “La Sicilia - ha affermato Russo - ha un tessuto imprenditoriale agricolo determinante per l’espansione che dobbiamo ancora di più stimolare. Le risorse del Piano di sviluppo rurale rappresentano la base su cui stiamo ricostruendo con presupposti nuovi, moderni e guardando al mercato. La difesa delle produzioni regionali, la lotta all’agromafia, il cambio generazionale sono gli altri temi analizzati dal presidente Coldiretti, condivisi dal Consiglio della Federazione”.

Agricoltura. Cracolici: “In pagamento 12 milioni di euro per indennità compensativa 2014

Agea ha comunicato di aver messo in pagamento 2147 domande per l’indennità compensativa 2014 (misure 211 e 212) per un importo pari a 12.133.187,04 euro.

Dalla Commissione Europea via libera al Psr Sicilia 2014/2020.

La Commissione europea ha approvato il Psr Sicilia. Per l’Isola ci saranno quindi 2,2 miliardi di fondi per il periodo 2014- 2020 (in realtà partirà ormai solo nel 2016). Di questi 1,3 miliardi di euro vengono dal bilancio dell’Unione europea e 874 milioni di euro di cofinanziamento nazionale. Gli interventi del Psr Sicilia puntano in particolare alla competitività del settore agricolo e forestale, oltre che alla conservazione e valorizzazione degli ecosistemi, ma anche ad attività mirate a promuovere l’inclusione sociale e lo sviluppo economico nelle zone rurali.

Cracolici: gran parte dei forestali subito di nuovo al lavoro

Gli uffici regionali hanno lavorato per sbloccare l’impasse in un clima di grande tensione. Il problema da risolvere era quello di sganciare 87 milioni dai capitoli di bilancio che finanziavano appalti per dirottarli su quelli dei forestali. Ottenuto il via libera del Cipe all’operazione, agli uffici c'è poi toccato agli uffici regionali completare la procedura burocratica. Nei giorni scorsi i lavoratori sono scesi in piazza per protesta in alcuni comuni siciliani.

Catania, incontro sulle opportunità degli scambia tra Europa e Cina

Nuove opportunità di interscambio commerciale con la Cina si sono aperte anche per le imprese siciliane che sono state tra i 700 partecipanti. In particolare, l'interesse degli operatori cinesi si è concentrato sui prodotti agroalimentari di nicchia e nel settore farmaceutico. I principali settori coinvolti sono stati quelli le energie rinnovabili, la protezione ambientale, il risparmio energetico, la bio-farmacia e la bio-tecnologia, l'ict, l'agricoltura moderna e l'agroalimentare.

addiopizzo
speciale cereali
palagrisicilia
agrifarm
rassegna stampa
Sias bollettino
Assoenologi vendemmia